Grande attesa per la data d'uscita di "Calamite" e del videoclip: Federica Pento non lascia nulla al caso

L'attesa per il lancio di "Calamite" è palpabile, e l'entusiasmo cresce man mano che si avvicina il momento. Federica Pento non solo regalerà un brano avvincente, ma arricchirà l'esperienza con un videoclip che promette di essere un capolavoro visivo. Il brano "Calamite" promette di essere un viaggio emozionale attraverso anima e sentimenti, con una profondità che colpisce nel cuore degli ascoltatori. L'artista non lascia nulla al caso per garantire che questa nuova produzione sia indimenticabile. Ma non è solo l'Italia ad attendere con ansia il suo debutto; il singolo, previsto per marzo, sarà lanciato anche in altri paesi del mondo, espandendo così l'influenza di Federica Pento a livello internazionale. A contribuire al successo di "Calamite" è la collaborazione con un talentuoso autore e musicista, Elio Depasquale. Figlio d'arte, laureato in pianoforte jazz e composizione pop-rock, De Pasquale è un polistrumentista e produtto

Rai, il cordoglio per la scomparsa di Riccardo Laganà. Soldi e Sergio: "Grande dolore per perdita di un uomo votato ad azienda"

 


“L’improvvisa scomparsa di Riccardo Laganà è un dolore profondo per tutta la ‘sua’ Rai, di cui è stato orgogliosamente parte e che ha rappresentato nel Consiglio di Amministrazione, dando voce a chi, con il proprio lavoro, fa vivere quotidianamente il Servizio Pubblico”. Così la Presidente Rai Marinella Soldi e l’Amministratore Delegato Roberto Sergio si fanno interpreti del grande cordoglio del Consiglio di Amministrazione e di tutti i lavoratori Rai per la morte di Riccardo Laganà.


“Nel suo ruolo di Consigliere di Amministrazione – proseguono Soldi e Sergio – Laganà ha sempre rappresentato, con determinazione e fermezza, con lealtà e grandissimo senso di responsabilità, il punto di vista dei lavoratori Rai, per un’Azienda che desiderava fosse realmente un punto di riferimento autorevole per i cittadini e per la quale si è sempre speso generosamente in prima persona”.

Commenti