Madonna: The Celebration Tour in Italia il 23 novembre al Mediolanum Forum di Milano

  Oggi, Madonna ha annunciato il nuovo tour mondiale The Celebration Tour , in un iconico video virale che strizza l'occhio al suo rivoluzionario film Truth or Dare . Il video ( https://youtu.be/FBUpN99s1Hg ) presenta nomi importanti come Diplo, Judd Apatow, Jack Black, Lil Wayne, Bob The Drag Queen, Kate Berlant, Larry Owens, Meg Stalter, Eric Andre e culmina con Amy Schumer sfidando la superstar globale ad andare in tournée ed eseguire i suoi quattro decenni di mega successi. Madonna, l'artista femminile solista che ha venduto più biglietti in tutto il mondo, accetta la sfida annunciando “The Celebration Tour”, che metterà in luce il suo impareggiabile repertorio degli ultimi 40 anni. Dopo otto anni di assenza, torna il 23 novembre al Mediolanum Forum di Milano , per elettrizzare il proprio pubblico con uno spettacolo indimenticabile. Prodotto da Live Nation, il tour globale di 35 città prenderà il via in Nord America sabato 15 luglio alla Rogers Arena di Vancouver, B

Kaouther Ben Hania è la presidente di giuria della Semaine de la Critique 2022



La Semaine de la Critique, selezione parallela del Festival di Cannes dedicata a opere prime e seconde, ha annunciato che il presidente di giuria della 61esima edizione sarà la regista tunisina Kaouther Ben Hania. Nata a Sidi Bouzid, la regista ha iniziato la sua carriera a Tunisi e, attraverso i suoi quattro cortometraggi, il suo documentario e quattro lungometraggi, il lavoro che ha realizzato è profondamente radicato nella vita e nella satira sociale. Proiettato all'ACID nel 2014, il suo primo lungometraggio, "The Blade of Tunis", è un'arguta interpretazione della vera storia di un uomo che  segnava i glutei delle donne con una lama da rasoio mentre era in sella alla sua moto. "Beauty and the Dogs" ha gareggiato all'edizione 2017 di Un Certain Regard. Il suo quarto film, "The Man who Sold his Skin (L'uomo che vendette la sua pelle)", con Monica Bellucci, è stato proiettato nell'ambito del programma Orizzonti della 77. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia 2020 ed è stato il primo film tunisino nominato all'Oscar come miglior lungometraggio internazionale.


Kaouther Ben Hania consegnerà La Semaine de la Critique Grand Prize, il French Touch Prize della giuria a uno dei lungometraggi in concorso, il Louis Roederer Foundation Rising Star Award per il miglior attore e il Leitz Ciné Discovery Prize per il miglior cortometraggio. Per sostenerla nella sua missione, lavorerà con l'attrice e regista franco-greca Ariane Labed, il regista islandese Benedikt Erlingsson - che ha presentato Woman at War alla 57esima edizione di La Semaine de la Critique - il direttore della fotografia belga Benoît Debie, e il giornalista sudcoreano e direttore del Busan International Film Festival, Huh Moon yung.


Commenti